Share

Le Alterazioni Musicali

Le alterazioni MusicaliLe impalcature della musica sono importanti così come per la costruzione efficiente di un bel palazzo.

Le alterazioni hanno un ruolo di spessore in quanto permettono di cambiare tonalità, se volete è come per un palazzo che si vuole ritinteggiare di un altro colore: senza le impalcature non è possibile.

Le “impalcature” della Musica.

Le principali alterazioni sono i Diesis ed i Bemolli.

Poi ci sono i bequadri, le alterazioni di un quarto di tono, i  doppi diesis e i doppi bemolli.

Non ti preoccupare se ti sembrano già tanti, PER ORA Vediamo innanzitutto l’origine dei primi due nomi: I DIESIS e I BEMOLLI.

L’ invenzione delle alterazioni risale al periodo in cui si passò dalla scrittura su di un pentagramma di 3 righe al moderno 5 righe, ossia a sul finire del medioevo (1200 d.c. circa)

Ciò perché la tecnologia, come anche oggi avviene, crebbe molto dopo l’invenzione dei primi strumenti musicali; nacque la necessità di una gamma e quantità di note più elevata, ecco perché il pentagramma fu allargato e con esso le note alterate aggiunte.

Accedi GRATIS alla 1° Lezione di Solfeggio Musicale

Le alterazioni si posizionano tutte a sinistra della nota che deve subirne l’effetto.

Questo avviene per permettere al musicista di sapere in anticipo che alterazione va alla nota, soprattutto quando si legge per la prima volta un brano.

Proprio questo è l’errore che commettono molti principianti ma anche molti professionisti: non leggono le alterazioni e sbagliano note.

Per evitare di fare figuracce, ed io da bambino ne feci tante perché non mi insegnarono questa preziosa regola, vi dò tre semplici linee guida da seguire:

  • Leggere l’armatura in chiave (tra poco vedremo di che cosa si tratta)
  • Segnarsi con una matita rossa le alterazioni prima di leggere un brano
  • Tenere a mente la tonalità del brano

L’Armatura in Chiave.

Per armatura in chiave si intende la singola alterazione o il gruppo di alterazioni presenti subitto dopo il segno del tempo ritmico del brano (esempio dopo il segno 4/4 ).

A seconda delle alterazioni avremo la tonalità relativa.

Per curiosità leggiti questo articolo sulle tonalità: tonalita musicale

Oggi le alterazioni rivesto un ruolo molto importante perché sono stati inventati molti strumenti che le utilizzano di continuo.

Anche per le voci canore é fondamentale utilizzare la giusta tonalità data dal sapiente utilizzo delle alterazioni, in modo da esaltare le corde vocali di ogni cantante.

Un invenzione dapprima utilizzata per dare un pò di “colore” alla musica, poi diventata di fondamentale importanza per farla evolvere fino alle canzoni che oggi tutti noi sentiamo, suoniamo o cantiamo.

Ai miei allievi faccio sempre fare allenamento di lettura a prima vista, non solo per imparare velocemente a leggere ma per interpretare subito le alterazioni in ogni nota che incontrano.

Oltre a stuzzicare la vista, questo esercizio è utile per tenere in allenamento il cervello e la memoria.

Fai anche te un po di esercizi per imparare a riconoscere le alterazioni per evitare l’errore che fanno molti ignornandole e sbagliando miseramente nota.

Buon allenamento e ricorda per ogni curiosità o dubbio scrivimi sulla pagina Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share