Share

tutte le tonalità musicali

Leggendo qui di seguito, potrai capire quanto può aprirti la mente conoscere questo fondamentale aspetto.

Per ogni canzone si possono utilizzare varie tonalità musicali

Quindi vedremo insieme:

• cosa sono le tonalità musicali

• quante ne esistono

• perché esistono

• la loro funzione

• il loro utilizzo

Cosa sono le tonalità musicali?

In questo articolo parliamo di un aspetto fondamentale della musica: le EMOZIONI!

A questo punto ti starai chiedendo cosa c’entrano le EMOZIONI con la MUSICA e te lo spiego immediatamente.

Emozioni e Musica sono strettamente collegate, ed uno dei fili più importanti che fa in modo che la musica funzioni come un circuito elettrico perfetto sono appunto le tonalità musicali.

Giustappunto una tonalità è in grado, cambiando una sola nota all’interno dell’arpeggio, di trasmettere due tra le emozioni più comuni (vedi articolo su scale ed arpeggi):

GIOIA E TRISTEZZA

Come accade in un disegno eccellente attraverso la scelta delle forme e dei colori che si utilizzano, così i suoni possono trasmettere attraverso molteplici tonalità e intensità musicali svariati stati d’animo: rabbia, dolore, sincerità, vendetta, amore, nostalgia, bellezza, gioia, euforia (potrei continuare all’infinito ma penso che tu abbia capito..).

Quante tonalità musicali esistono ?

Prima di tutto è doveroso fare una precisazione: le tonalità si distinguono in due grandissimi gruppi: TONALITA’ MAGGIORI E TONALITA’ MINORI.

In totale esistono 24 tonalità musicali: 12 maggiori e 12 minori.

Perciò puoi immaginare, mescolandole nel giusto modo, le potenzialità che ti permettono di mettere in atto.

Perché esistono le tonalità musicali

Da quando è stato creato il pianoforte la musica ha subito un’accelerazione drastica, apportando molti miglioramenti e novità.

Esistono 24 tonalità perché i tasti del pianoforte che vanno dal DO al SI sono 12 contando tasti bianchi e neri (se segui il mio blog, sai benissimo di cosa parlo, se sei nuovo qui ti invito al leggere l’articolo sulle note musicali [articolo riferimento] ).

Perciò, dato che i 2 grandi gruppi di tonalità sono due (Maggiori e Minori), semplicemente raddoppiamo il numero ed arriviamo a 24.

Perché raddoppiamo il numero?

Semplice: perché come esiste ad esempio RE MAGGIORE esiste anche RE MINORE.

Accedi GRATIS alla 1° Lezione di Solfeggio Musicale

La funzione delle tonalità musicali?

La funzione che hanno le tonalità musicali, come abbiamo visto all’inizio dell’articolo, è strettamente legata all’emozione che una determinata canzone od un determinato brano devono trasmettere.

In oltre molti strumenti suonano meglio e con miglior facilità alcune tonalità musicali rispetto ad altre.

Ti dirò di più, molti strumenti sono nati grazie all’invenzione delle tonalità musicali, proprio perché hanno permesso di avere il quadro completo del DNA MUSICALE.

Il loro utilizzo

L’utilizzo delle tonalità musicali è strettamente voluto dal compositore, come accade per scegliere un colore (ad esempio una tonalità di rosso).

Proprio questa scelta determina il carattere del brano, le emozioni che trasmetterà e l’umore che lascerà in chi ascolta.

Ma spesso se si scrive per alcuni strumenti in particolare si sceglie una tonalità funzionale per quel tipo di strumento.

Ancor di più questa scelta dev’esser fatta per una voce.

Infatti già distinguendo tra voci maschili e femminili, abbiamo una quantità di tonalità musicali in cui potranno cantare molto più ristretta delle 24 di cui ti ho parlato.

Perciò puoi aver chiara l’idea, ora che hai il quadro completo, che l’utilizzo e soprattutto la scelta di una tonalità è essenziale per costruire un brano che abbia un forte impatto verso il pubblico e che quindi sia in grado di EMOZIONARE.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share